COMPASSES

COMPASSES N.36

COMPASSES N.36

Nell’ultimo anno i confini tra i luoghi del lavoro e quelli domestici sono pressoché scomparsi: dopo aver lavorato in casa in spazi spesso inadeguati, una volta rientrati in ufficio, anziché trovare una soluzione al problema, molti hanno riscontrato i limiti di luoghi pensati prima della digitalizzazione, ancora legati a un’organizzazione del lavoro non più attuale. Il numero C36 di Compasses analizza tutte le declinazioni dei workspaces post-pandemici, guardando alla nuova relazione tra design e lavoro attraverso alcune architetture di Park Associati, KAAN Architecten, Neri&Hu, Beautbureau e Matteo Belfiore. Infine, passando prima per la Biennale di Venezia, una doverosa analisi dell’intervento di Tadao Ando alla Bourse de Commerce – illuminata da Flos – e un omaggio a Paulo Mendes da Rocha, recentemente scomparso.

9.90

Join our Monthly Newsletter

Sign up to receive the latest updates from Compasses Magazine and get a 40% discount on the annual subscription.