Parigi realizza il sogno di Christo e Jeanne-Claude: L’Arc de Triomphe è impacchettato!

di Web Staff

Compasses Magazine

Anche ora che entrambi gli artisti sono scomparsi – Christo poco più di un anno fa e Jeanne-Claude più di dodici – continuano a fare magie: il 18 settembre, a Parigi, è stata inaugurata una delle loro più antiche idee, L’Arc de Triomphe empaqueté.

Sin dal 1962, osservando il monumentale arco voluto da Napoleone dal loro primo appartamento a Parigi in Avenue Foch, i due artisti immaginavano di impacchettarlo – e uno splendido fotomontaggio di quell’anno ce lo ricorda.

L’opera oggi, sviluppata nei decenni, resta nell’idea fedele a quella prima immagine: 25 mila metri quadrati di drappi di polipropilene riciclabile blu e argento sono tenuti insieme, coprendo il monumento, da 3 mila metri di corda rossa.

Questo pensato da Christo e Jeanne-Claude è un velo che svela, che restituisce vita all’antico monumento, lo pone nuovamente – e in una certa misura per la prima volta – all’attenzione collettiva: “Il velo restituisce l’essenza” affermava Jeanne-Claude nel 1997.

L’opera, che doveva essere realizzata la scorsa primavera, poi postecipata a causa della pandemia, è stata conseguita dai collaboratori di Christo, insieme a un gruppo di volontari, guidati e supervisionati dal nipote dell’artista Vladimir Yavachev.

Photo Credits:

  1. Julien Mattia/Anadolu Agency via Getty Images
  2.  https://artemagazine.it/2021/09/18/parigi-impacchettato-larco-di-trionfo-lultimo-progetto-di-christo/

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

NEWSLETTER

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.

Related Posts

Join our Monthly Newsletter

Sign up to receive the latest updates from Compasses Magazine and get a 40% discount on the annual subscription.